Erba di Grano, meglio dei multivitaminici

Ma può una spremuta di erba offrire tali benefici? A dirla così può sembrare quasi impossibile. E però è quanto assicura l’assunzione giornaliera di questo alimento ricco di clorofilla, vitamine, minerali ed enzimi.Erba di Grano
Il grano, uno dei cereali più diffusi al mondo, nasconde infatti innumerevoli proprietà nel momento della sua germinazione: l’erba che nasce dai suoi semi, tagliata e spremuta dopo 10 – 12 giorni di vita, è un contenitore di molte risorse utili all’organismo. Tutto questo non è una novità. Esiste infatti una ricca letteratura in materia sin dall’antichità.
L’erba di grano è un alimento senza glutine, preparato a partire dai giovani germogli del grano. Le foglie verdi, a differenza dei chicchi, infatti, non contengono questa sostanza e sono quindi un alimento che va bene anche a chi presenta intolleranze al glutine.
Nel mondo occidentale questo prodotto ha iniziato a essere consumato solo a partire dal 1930, quando un chimico americano, Charles L. Schnabel, ha iniziato a diffonderlo e a farlo conoscere.
L’erba di grano è un alimento ricco di proprietà e il suo consumo può apportare notevoli benefici alla nostra salute. Vediamone qualcuno.

È ricca di clorofilla

Una delle maggiori proprietà dell’erba di grano è il fatto che sia ricca di clorofilla, un composto proteico presente nelle foglie verdi delle piante. È ciò che conferisce alle piante il loro tipico colore verde e che consente i processi di fotosintesi clorofilliana. Per il nostro organismo, la clorofilla è un potente purificatore del sangue e ci offre continue ricariche di energia. Aumenta i livelli di emoglobina nel nostro corpo, consentendo un maggior ricircolo di ossigeno. Questo ci fa stare meglio e ci protegge da numerose malattie.

Facilita la digestione

L’erba di grano contiene un buon quantitativo di enzimi digestivi e il suo uso è noto per la cura di diverse problematiche legate proprio alla digestione. Sembra che questo prodotto aiuti a lenire i sintomi derivanti da sindrome da intestino irritabile e reflusso acido. Grazie anche al suo alto contenuto di fibre, l’erba di grano è un rimedio utile anche per combattere stitichezza e intestino pigro.

Fonte di nutrienti

L’erba di grano è un alimento ricchissimo di sostanze nutrienti. Da solo, è in grado di fornire tutti gli elementi di cui il corpo ha bisogno. Contiene infatti minerali, vitamine, enzimi e aminoacidi.
I minerali contenuti sono: calcio, fosforo, potassio, ferro, manganese, magnesio, zinco e rame.
Le vitamine sono le più varie: vitamina A, beta-carotene, B1, B2, B6, B12, PP, C, E, acido folico, acido pantotenico, bioflavonoidi. Tutti in forme facilmente assimilabili. Aminoacidi ed enzimi consentono il rinnovamento delle cellule e aiutano il corpo a eliminare le tossine.La presenza di vitamina B12 inoltre è fondamentale per i vegetariani e i vegani che, non mangiando carne, non hanno altro modo di assorbirla.

L’erba di grano contiene:

• Vitamina A

• Vitamina B1 (4 volte superiore alla farina di grano)

• Vitamina B12 (80mg/100gr)

• Vitamina C (7 volte superiore alle arance)

• Vitamina E – Calcio (11 volte superiore al latte di mucca)

• Ferro (4 volte superiore agli spinaci)

• Magnesio, Fosforo, Potassio, Sodio, Zolfo, Cobalto, Zinco

• 17 amminoacidi – Enzimi attivi – 70% di Clorofilla

Nessun alimento può dare al corpo i principi nutritivi in modo così equilibrato. L’erba di grano, infatti, è un supplemento nutritivo per la salute, eccellente, molto più potente dei multivitaminici che si trovano sul mercato.
L’erba di grano migliora la circolazione del sangue, la digestione, la disintossicazione generale del corpo e rende alcalino il PH del nostro organismo.
Durante uno studio pilota a dei bambini con talassemia (una forma di anemia che spesso richiede trasfusioni di sangue), sono stati dati 100 ml di succo di erba di grano al giorno, e metà di loro hanno evidenziato una ridotta necessità di trasfusioni. Nessun effetto collaterale è stato osservato.

In un altro studio, pazienti trasfusione – dipendenti affetti da sindrome mielodisplastica hanno risposto in modo favorevole alla terapia con erba di grano, cioè l’intervallo tra le trasfusioni necessarie è aumentato. Inoltre è stato osservato sugli stessi pazienti l’effetto di chelazione (rimozione dei metalli pesanti dal sangue); la terapia con l’erba di grano ha mostrato un significativo effetto chelante.

• Una ricerca condotta da scienziati di primo piano ha evidenziato l’utilità della clorofilla dell’erba di grano nella riduzione degli effetti nocivi delle radiazioni. E’ pertanto particolarmente raccomandata per i pazienti sottoposti a chemioterapia e radioterapia.

Diabete: la fibra in Erba di grano in polvere aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue, ritardando l’assorbimento dei carboidrati a vantaggio soprattutto dei soggetti diabetici. L’Erba di Grano aiuta a controllare il diabete in fase di diabete primario o avanzato. Stabilizza i livelli di zucchero nel sangue: migliora i livelli di glucosio e livelli di lipidi nel sangue, il che significa che è un ottimo strumento per la gestione del diabete e per stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

Ripulisce il fegato: l’erba di grano è probabilmente più conosciuta per i suoi effetti sul fegato essendo in grado di ripristinare e rivitalizzare il fegato

Ci sono limiti alla sua assunzione?

La possono prendere tutti, anche anziani e bambini. Si consiglia l’assunzione di un cucchiaio al giorno per almeno 3 mesi poi secondo le esigenze personali. Le persone allergiche al glutine posso fare tranquillamente uso dell`Erba di Grano, infatti non si parla del cereale, ma della pianta che appunto non contiene glutine.

Quando e per quanto tempo consumare l’Erba di Grano?

Preferibilmente al mattino a digiuno, oppure mezz’ora prima del pranzo per chi desidera ridurre l`appetito. È consigliato assumerla almeno per 3 mesi e poi seguire le necessità dell`organismo. Consumando l’Erba di Grano diamo al nostro corpo la stessa forza vitale che ogni primavera esplode in natura. Quando si ritorna alla natura ci si rende conto che, seguendo le sue leggi, si può vivere una vita piena, liberi dalla paura, dallo stress e dalle malattie.

Qual è il modo migliore per assumere l’Erba di Grano?

È preferibile assumerla la mattina a stomaco vuoto oppure 30 minuti circa prima del pranzo per chi desideri ridurre l’appetito. Si consiglia di scioglierla in liquidi freddi (preferibilmente acqua) o a temperatura ambiente, poiché i liquidi caldi distruggerebbero gli enzimi attivi in essa contenuti. Bisogna assumerla subito dopo la preparazione per prevenire l’ossidazione.

Quali succhi si possono miscelare con l’Erba di Grano?

I centrifugati vegetali quali sedano, carota, cetriolo, barbabietola, tutti naturalmente crudi e preferibilmente di coltivazione biologica si adattano bene al succo di Erba di Grano. Per i bambini mela e carota sono i più indicati perché più dolci.

Come conservare l’Erba di Grano?

È bene proteggere l’Erba di Grano dalla luce, dall’umidità, dal sole e dalle fonti di calore conservandola nel suo barattolo originale con il tappo ben chiuso. Si sconsiglia di tenerla in frigorifero per evitare la condensazione.