Trattamento Osteopatico

A cura di Francesco Mazzarella

CHE COS’E’ L’OSTEOPATIA

L’osteopatia è un sistema di diagnosi e trattamento che, attraverso manipolazioni e manovre specifiche, si propone di prevenire, valutare e trattare disturbi che interessano il nostro corpo nella sua globalità.

Il compito dell’osteopata non è di guarire il sintomo, ma è quello di eliminare gli ostacoli alle vie di comunicazione del corpo al fine di permettere all’organismo, sfruttando i propri fenomeni di autoregolazione, di raggiungere la guarigione.

Se una qualunque zona del corpo va incontro ad una perdita della sua corretta mobilità, l’organismo reagirà a tale disequilibrio creando delle zone di compenso e di adattamento corporeo ad alto dispendio energetico e quindi non favorevoli al suo benessere generale.

 

QUANDO E’ UTILE

il trattamento osteopatico risulta efficace nell’ambito della prevenzione e del mantenimento della salute, nell’alleviare dolori e disturbi di natura psicosomatica. Esso può inoltre offrire un valido contributo, accanto alla medicina allopatica nella cura o gestione di molteplici affezioni patologiche. L’osteopatia interviene sull’essere umano, nella sua interezza e in tutte le fasi della sua vita: dal neonato all’anziano, alla donna in gravidanza. E’ molto efficace nella prevenzione e nell’alleviamento di disturbi di varia natura, quali: cervicalgie, lombalgie, sciatalgie, artrosi, cefalee, dolori articolari e muscolari, alterazioni dell’equilibrio, nevralgie, stati di stanchezza, affezioni congestizie come otiti e sinusiti, disturbi ginecologici e digestivi.

 

COME AGISCE

L’Osteopata, mediante una valutazione del movimento dei vari distretti del corpo, attraverso l’osservazione e la palpazione manuale, è in grado di misurare la quantità e la qualità del movimento all’interno dell’organismo, individuare le zone di restrizione, adottare eventuali controindicazioni al trattamento e infine scegliere e impostare un corretto piano terapeutico.
L’obiettivo del trattamento osteopatico è quello di ripristinare la naturale e corretta mobilità fisiologica dell’organismo, permettere una comunicazione senza ostacoli all’interno del corpo, facilitandolo così nel raggiungimento della guarigione, attraverso il naturale ripristino dei propri meccanismi di autoregolazione e omeostasi.